Covid-19 | Le nostre concessionarie sono aperte. Scopri i nostri servizi online.

Clicca qui.

Visita Citroën Business tra secondi
Storia_Comfort_3

La storia del comfort Citroën: episodio 3 il comfort di utilizzo

  • Il concetto di comfort è da sempre alla base della progettazione dei modelli Citroën, da oltre 100 anni.
  • In questo periodo di confinamento, in cui ognuno può riscoprire se stesso, Citroën racconta la storia delle sue innovazioni fino ad arrivare al programma Citroën Advanced Comfort®. Un programma che guida la progettazione dei veicoli Citroën per offrire un comfort di riferimento, una vera firma di Marca.
  • Chiave di volta nello sviluppo dei modelli attuali, il programma Citroën Advanced Comfort® rappresenta un approccio globale, moderno e multisensoriale al comfort, che considera l'abitacolo come l’ambiente interno di una casa. Il suo obiettivo è quello di rendere ogni viaggio a bordo di una Citroën confortevole quanto il proprio salotto. Si basa su 4 elementi fondamentali:
  • comfort di guida, per sentirsi all’interno di un ambiente protetto
  • comfort a bordo, con interni pratici e funzionali
  • comfort di utilizzo, grazie a tecnologie intuitive per semplificare la vita
  • comfort mentale, per vivere in un ambiente accogliente e luminoso, dove tutto è al suo posto

4 principali aree di differenziazione per i modelli della Marca, rappresentate da innovazioni esclusive come le sospensioni con Smorzatori Idraulici Progressivi® (Progressive Hydraulic Cushions®) o i sedili Advanced Comfort. Tecnologie accessibili alla maggior parte delle persone.

  • 4 pilastri che si ritrovano attraverso esempi concreti nella storia della Marca e che si possono riscoprire in 4 episodi. Oggi, il terzo episodio sul comfort di utilizzo.

COMFORT DI UTILIZZO: INTUITIVO PER UNA MAGGIORE SEMPLICITA’

 

VOLANTI INNOVATIVI

 

Per Citroën, il comfort funzionale si traduce in un allestimento ergonomico dell’abitacolo abbinato a tecnologie intuitive e facili da usare. Nel settore automobilistico, la tecnologia acquista sempre più importanza, a volte a scapito della facilità di utilizzo. Non è il caso di Citroën, che continua a proporre nuove tecnologie intuitive al servizio della semplicità d’uso, con funzionalità che migliorano il comfort.

 

Ridurre lo stress e la fatica della guida è da sempre un obiettivo fondamentale per Citroën. La Marca ritiene infatti che il vero comfort consista nel ridurre il carico mentale del conducente, derivante dalle continue sollecitazioni a cui è sottoposto. Da decenni Citroën mette il comfort al centro della progettazione dei suoi veicoli, rivoluzionando radicalmente due elementi essenziali: il volante e la plancia.

 

Citroën ha saputo anticipare soluzioni innovative proponendo un nuovo concetto di volante già nei primi anni del 21 ° secolo, il volante con mozzo centrale fisso su C4, disponibile anche su C4 Picasso e C5. Con la diffusione delle tecnologie di bordo che a volte tendevano a ingombrare la plancia, molti costruttori avevano iniziato a installare i comandi sul volante. Il progetto di Citroën si basava su un mozzo centrale fisso, con comandi facilmente accessibili. Mentre i comandi degli altri costruttori ruotavano assieme al volante, quelli di Citroën rimanevano fissi, indipendentemente dalla posizione del volante, più visibili e più facili da usare. Questa innovazione rispettava inoltre i severi requisiti di sicurezza imposti dalla legislazione in materia di urti e airbag.

 

Citroën ha utilizzato la sua tecnologia dello sterzo anche per introdurre un'altra innovazione: i famosi fari orientabili, inaugurati su DS nel 1967, che facilitavano la guida notturna indirizzando il fascio luminoso in base alla posizione dello sterzo per illuminare meglio la strada. In seguito, lo stesso principio è stato applicato a due dei sei proiettori regolabili idraulicamente di SM. Questi fari si presentano sotto forma di "fari intelligenti" nei modelli attuali, anche se sono stati introdotti da Citroën molto tempo fa per migliorare il comfort funzionale dei suoi modelli di punta.

 

Ancora oggi Citroën continua a proporre innovazioni per migliorare la visibilità notturna a servizio della sicurezza offrendo la commutazione automatica dei fari sulla maggior parte dei modelli della sua gamma.

 

 

STRUMENTAZIONE E INNOVAZIONE

 

 

Comandi ergonomici all’avanguardia e una progettazione innovativa della plancia di bordo sono la testimonianza del costante impegno di Citroën per migliorare la funzionalità, attraverso l'integrazione di tecnologie in grado di aumentare il comfort del conducente.

 

GS, GSA, CX e BX erano dotate di comandi ergonomici rivoluzionari, facilmente accessibili dal volante. Successivamente, i modelli GSA e Visa introdussero un unico pannello di controllo, detto “satellite”, che raggruppava tutti i principali comandi azionabili dal conducente con la punta delle dita, consentendogli di rimanere concentrato sulla guida senza lasciare il volante.

 

CX ha aperto la strada all'uso di plastiche pressofuse, per un’uniformità di allestimento tra la plancia, la console e le finiture delle portiere. Una sorprendente “lunule”, un cruscotto a forma di mezzaluna, raggruppava una serie di comandi attorno al volante. Dal design completamente innovativo, era stato ideato dallo scultore, designer e artista Michel Harmand, colui che ha influenzato il design Citroën dagli anni '60 agli anni '80. All’epoca, questo cruscotto offriva il massimo in termini di comfort funzionale. Utilizzata in altri modelli Citroën, questa innovazione è stata imitata anche da altre case automobilistiche. Le plance di bordo sono state oggetto di numerose evoluzioni con l'adozione di nuove tecnologie di stampaggio delle materie plastiche utilizzate negli anni '80 e '90.

 

La CX era dotata anche di un inedito tachimetro illuminato a tamburo girevole, che consentiva una visualizzazione ingrandita della velocità della vettura attraverso un display centrale posizionato nel campo visivo del conducente, permettendogli di controllare la velocità in maniera più agevole e rapida, con un semplice colpo d’occhio, senza doversi soffermare sulla lancetta di un tachimetro tradizionale.

 

La BX, lanciata nel 1982, ha rappresentato una nuova pietra miliare del design, sia interno che esterno. Quasi il 20% della carrozzeria della BX era realizzata in plastica e l’abitacolo proponeva una struttura in plastica pressofusa con leve dei comandi e cursori azionabili con la punta delle dita. Con la BX Digit nel 1985, Citroën ha inaugurato una nuova plancia con display digitale. È stato davvero il primo modello ad offrire in prima mondiale comandi a codifica digitale. Utilizzando queste funzionalità come mezzo per migliorare il comfort, la BX Digit è stato il modello precursore nella creazione dei moderni cruscotti digitali.

 

 

INTEGRAZIONE DI NUOVE TECNOLOGIE

 

 

L'impegno di Citroën per ottimizzare il comfort funzionale si riflette nella configurazione intelligente dei comandi sul cruscotto e nell'abitacolo. Una delle innovazioni funzionali di Citroën è la perfetta integrazione di nuove tecnologie per assistere il conducente e migliorare il comfort e la praticità. L’esperienza decennale e le competenze sviluppate dalla Marca sono alla base dello sviluppo e dell'integrazione delle tecnologie nell’abitacolo dei veicoli Citroën attuali.

 

Dopo i primi modelli equipaggiati con “Lunule”, la C6 ha introdotto il primo sistema Head-Up Display, che proietta le informazioni essenziali sul parabrezza per facilitarne la lettura. Da allora, questa funzione è stata implementata su molti modelli più recenti, come SpaceTourer e il recente SUV C3 Aircross. Citroën ha democratizzato la strumentazione completamente digitale su Xsara Picasso, perfezionata in seguito su molti modelli prodotti successivamente. Oggi C4 SpaceTourer dispone di un quadro strumenti digitale da 12”, che visualizza le informazioni in modo funzionale e pratico.

 

Negli attuali modelli della Marca, i dati utili alla guida sono raggruppati all’insegna della semplicità. I touch-screen connessi riproducono le funzioni compatibili degli smartphone. Collegano conducente e passeggeri al mondo esterno, utilizzando un dispositivo di facile utilizzo che duplica le applicazioni dello smartphone utilizzando le tecnologie MirrorLink, Apple CarPlay® e Android Auto®.

 

Dai primi fari orientabili, passando per il cruscotto “Lunule”, fino ai moderni display digitali, l'integrazione di nuove tecnologie in tutti i nuovi modelli Citroën è sempre stata all’insegna della praticità e funzionalità.

 

 

 

 

FOTO DISPONIBILI SU:

http://www.citroencommunication-echange.com/

Login (MAIUSCOLO): COMFORTFORALL

Password (MAIUSCOLO): COCOON#20

Top