SKIP TO CONTENT

CITROËN: 100 ANNI DI AUDACIA E INNOVAZIONE

IL PATRIMONIO STORICO DI CITROËN

Dal 1919, il marchio Citroën ha dimostrato audacia e impegno verso le persone. Ha più di 100 anni di tradizione e più di 300 modelli, alcuni dei quali sono passati alla storia. Vi invitiamo a immergervi in questa storia epica che è iniziata con il genio visionario di André Citroën.

ORIGINE DEL LOGO CITROËN

Mentre si trova in Polonia nel 1900, André Citroën viene a conoscenza di un nuovo processo di sviluppo degli ingranaggi metallici. Uno di questi sistemi utilizza gli chevron. L’ingegnere e futuro fondatore di Citroën compra la licenza e la adatta per le sue fabbriche francesi. Sceglie allora di fare del doppio chevron l'emblema della sua prima società. 

100 ANNI DI STORIA

1919 ANDRÉ CITROËN
Audacia. Creatività. Tecnologia. Tre parole che illustrano la visione di André Citroën, il pioniere dell'industria automobilistica. Nel 1919 inizia la grande avventura Citroën, con il lancio della Citroën Type A.  
1921-1922 PUBBLICITÀ NEL CIELO DI PARIGI
Nel 1921, Citroën presenta il 2° modello della sua gamma: la B2. Poi arriva la Citroën 5HP al Salone dell'automobile di Parigi. All'apertura del salone, un aereo scrive la parola Citroën nel cielo sopra la capitale francese.  
1922-1924 CROISIÈRE NEL SAHARA E IN AFRICA
Per dimostrare l'affidabilità delle sue auto, nel 1922 André Citroën invia la sua auto B2 10HP cingolata attraverso il deserto del Sahara. Dopo il successo, due anni dopo organizza la spedizione Croisière Noire, attraversando l'Africa da nord a sud. 
1925 CITROËN ILLUMINA LA TORRE EIFFEL
André Citroën ha un’idea: mettere il nome del marchio luminoso sulla Torre Eiffel ogni anno dal 1925 al 1934 per ottenere l'attenzione internazionale. Il design cambia ogni anno in modo da essere notato ogni volta.  
1926-1930 CITROËN B14, C6 1 E C4
Nel 1926, Citroën presenta la sua B14, un'auto pensata per il grande pubblico con caratteristiche di lusso. È un grande successo. Tre anni dopo arriva la C6 1, il primo veicolo commerciale veloce della Francia. Nel 1930 arriva la C4 con i suoi sedili staccabili e un portellone apribile in 2 parti. 
1931 CROISIÈRE JAUNE IN ASIA
Cinque anni dopo la Croisière Noire, Citroën attraversa il continente asiatico da Beirut a Pechino. Denominata "spedizione Citroën Asia centrale", l'obiettivo della Croisière Jaune è quello di dimostrare al mondo intero le qualità tecniche dei veicoli. 
1932-1934 CITROËN ROSALIE E TRACTION AVANT
Prima del Salone di Parigi del 1932, l'ultima uscita di Citroën, disponibile nei modelli 8, 10 e 15CV, fa scalpore. Chiamata "Rosalie", batte già i record di velocità in pista. La Traction Avant è una rivoluzione nel 1934, chiamata così per la trazione anteriore. 
1935 CITROËN AFFRONTA PROBLEMI FINANZIARI
Il lancio della Traction Avant non risolve le gravi difficoltà finanziarie dell'azienda. Alla fine del 1934, per evitare il fallimento del marchio, Michelin acquista Citroën. André Citroën muore il 3 luglio 1935. Pierre Boulanger diventa amministratore delegato.  
1936-1939 TRACTION AVANT 15-SIX E TUB
Nel 1938 la 15-Six si unisce alla famiglia Traction Avant. È comoda e veloce e viene soprannominata "Regina della strada". L'anno seguente, il TUB si rivolge ai professionisti con un'importante novità: la sua porta di carico laterale scorrevole.   
1945-1947 RICOSTRUZIONE DELLA FABBRICA CITROËN JAVEL
Durante la seconda guerra mondiale, la fabbrica Javel viene bombardata. Nel 1945 viene ricostruita. Nell'ottobre 1946, Citroën presenta 3 nuovi modelli al Salone di Parigi: la 11 B, 11 BL e 15/6. L'evento vede anche la prima presentazione del Tipo H, che succede al TUB. 
1948-1950 PRESENTAZIONE DELLA CITROËN 2CV
La 2CV è presentata al Salone dell'automobile di Parigi. Questo nuovo approccio al trasporto individuale vedrà 5 milioni di  automobili prodotte entro il 1990. Nel 1950 esce la versione furgone, con 250kg di carico utile, una velocità di 60km/h e un consumo di 5L/100km.  
1955-1958 DS E CITROËN ID 19 
Nel 1955, Citroën presenta la DS al Salone di Parigi. Disegnata da Flaminio Bertoni, è una rivoluzione aerodinamica ed estetica. Nel 1958, la ID 19 vince il rally di Monte Carlo. In seguito, Citroën decide di partecipare ad altre gare su strada. 
1960-1969 CITROËN AMI 6, DYANE E MÉHARI
Nel 1961, l'Ami 6 viene lanciata in Europa. Nel 1967, la Dyane utilizza la meccanica della 2 CV ma ha la versatilità di una familiare. Nel 1968, la Méhari dà uno scossone al mercato. Fuoristrada e polivalente, quest'auto dalla carrozzeria in plastica diventa un'icona. 
1970-1974 CITROËN SM, GS E CX
La lussuosa e sportiva Citroën SM viene lanciata nel 1970, migliorando l'innovazione della DS. Lo stesso anno, la GS si distingue per la carrozzeria più aerodinamica. Nel 1974, le sospensioni idropneumatiche della CX e il cruscotto futuristico fanno risaltare il veicolo. 
1976-1978 CITROËN LN, LNA E VISA
Nel 1976 viene presentata per la prima volta la CX station wagon, seguita dalla LN. La LN risponde alla crisi petrolifera con il motore più piccolo della gamma. Nel 1978 arrivano la LNA e la Visa. Sono le prime auto di serie con l'accensione elettronica integrata. 
1980-1987 2CV CHARLESTONE, CITROËN BX E AX
L'edizione limitata della 2CV Charleston arriva nel 1980. La sua carrozzeria bicolore è molto popolare e viene prodotta in massa. Nel 1982, la BX fa scalpore, una berlina moderna a 5 porte e 5 posti. Quattro anni dopo, la AX sorprende tutti. 
1989-1994 CITROËN XM, ZX E JUMPER
La XM è un ritorno alla gamma premium con le sospensioni Hydractive. Una prima mondiale che la vede votata auto dell'anno e ricevere 14 riconoscimenti. Nel 1991 la ZX ha sedili posteriori scorrevoli con schienale regolabile. Nel 1994 Citroën lancia Jumper in collaborazione con PEUGEOT e Fiat. 
1995-1998 CITROËN SAXO, BERLINGO E XSARA PICASSO
Citroën presenta il Jumpy, un furgone commerciale leggero. L'anno successivo arriva Citroën Berlingo, seguito da Berlingo Multispace e da Saxo. Nel 1997, per il centenario del Salone di Parigi, Citroën presenta la Xsara Picasso, una monovolume compatta. 
2000-2004 CITROËN C5 E C3
Nel 2000 il Salone di Parigi accoglie la Citroën C5, che unisce eleganza e dinamismo. Due anni dopo, la Citroën C3 esce in Francia. Le sue curve ricordano la 2 CV, e infatti viene accolta allo stesso modo! 
2005-2008 CITROËN C1, C6, C4 PICASSO E C-CROSSER
La produzione della C1 inizia nel 2005. Il marchio presenta la C6, ricca di tecnologia. L'anno successivo, la C4 Picasso diventa la prima monovolume compatta di Citroën. Nel 2007 viene lanciato il primo SUV, il C-Crosser. Il 2008 vede la C3 Picasso, sorprendente per la sua capacità. 
2009 CREATIVE TECHNOLOGIE
In occasione del compleanno del suo fondatore, Citroën svela la sua nuova firma: Creative Technologie. Il marchio svela anche un nuovo logo 3D con chevron cromati arrotondati. La parola Citroën appare sotto in lettere rosse.  
2010-2012 C-ZERO E LA GAMMA DS 
Nel 2010 Citroën entra nel mondo dell'elettrico con la C-Zero. Prima di una lunga serie! Lo stesso anno viene lanciata la linea DS con la DS3, il primo modello. La DS4, una coupé 4 porte rialzata, segue nel 2011. Viene presentata l’anteprima della DS5 a Shanghai. 
2014-2015 C4 CACTUS E E-MÉHARI
Nel 2014, Citroën lancia la C4 Cactus, un'alternativa alle berline compatte che unisce praticità d’uso ed estetica. Alla fine dell'anno successivo, la E-Méhari, un'eccitante cabriolet 4 posti 100% elettrica  rende omaggio alla Méhari del 1968.  
2017-2019 SUV CITROËN 
Nel 2017 arriva il primo SUV di Citroën, il C3 Aircross. Segue il C5 Aircross, un veicolo confortevole grazie ai Progressive Hydraulic Cushions® e agli Advanced Comfort Seats. Nel 2019, il Citroën C5 Aircross SUV Hybrid è il primo ibrido plug-in del marchio. 
CENTENARIO CITROËN
Il Raduno del Secolo, evento parte delle celebrazioni del centenario di Citroën, si è tenuto a La Ferté-Vidame. Questo sito è iconico per il marchio ed è stato il luogo di nascita della 2CV nel 1948. Più di 10.000 collezionisti, 4.200 auto e oltre 60.000 persone hanno partecipato. 
2020 AMI
All'inizio del 2020, Citroën coglie di sorpresa l'intero mercato con AMI, una soluzione di mobilità innovativa. Nata 100% elettrica e ultracompatta, è accessibile a tutti, senza bisogno di patente e con offerte ed incentivi convenienti.  

CITROËN ORIGINS VIRTUAL MUSEUM

Lanciato nel 2016 e accessibile in 65 paesi, questo museo virtuale mette in mostra una collezione di 83 modelli iconici Citroën. 

Offre un'esperienza immersiva unica, sia visiva che sonora, mentre si scoprono i modelli del marchio, in 3D, sia interni che esterni

CITROËN CONSERVATOIRE

Citroën ha costruito un patrimonio automobilistico ineguagliabile dal 1919 fino ai giorni nostri. Questo patrimonio è conservato presso il Conservatoire di Aulnay-sous-Bois, un museo che ospita una delle più grandi collezioni di veicoli al mondo, più di 400 modelli storici. 

Senza dimenticare gli archivi industriali e commerciali che ripercorrono la storia di un marchio iconico