SKIP TO CONTENT

 
CITROËN AMI – 100% ËLECTRIC CON IL PROGETTO “RISPETTAMI” A FIANCO DEI PIÙ GIOVANI CONTRO IL BULLISMO

 

Da sempre Citroën si contraddistingue per alcuni valori che rappresentano le fondamenta del suo DNA: l’audacia, l’innovazione e l’attenzione verso le persone. Da questi elementi fondanti si sviluppa l’impegno costante nel cercare soluzioni innovative, rispettose dell’ambiente e adeguate alle evoluzioni della società, proponendo prodotti e servizi accessibili, in grado di offrire la massima serenità e in generale per migliorare la qualità della vita delle persone.

Con queste basi e con l’obiettivo di avvicinarsi in modo consapevole alle nuove generazioni, nasce il progetto “RispettAMI”, che vede protagonista Citroën Ami – 100% ëlectric, la soluzione di mobilità anticonformista e accessibile, adatta ai più giovani. Si tratta di un’iniziativa concreta intrapresa al fianco di Skuola.Net per promuovere attivamente, nelle scuole, tra gli adolescenti, la cultura del rispetto come strumento di contrasto ai fenomeni devianti connessi al bullismo e al cyberbullismo.

Skuola.net è il media edtech più utilizzato in Italia, da oltre 20 anni al fianco degli studenti di scuole secondarie e università per il supporto alla formazione e all’informazione sulle tematiche più sentite dalle nuove generazioni.

 

Il progetto si sviluppa in diverse fasi e con differenti modalità.

 

È stata realizzata una survey online sulla piattaforma di Skuola.net, alla quale hanno risposto oltre 3.000 teenagers, permettendo di misurare la diffusione e la natura degli episodi di bullismo e cyber-bullismo nelle scuole.

- Solo nell’ultimo trimestre, il 13% degli adolescenti intervistati ha “denunciato” di essere stato vittima di episodi occasionali, mentre per il 7% si è trattato di vessazioni sistematiche.

- 4 adolescenti su 10 sono stati vittime di bullismo per il loro orientamento sessuale, oltre un terzo (35%) è stato come minimo preso in giro per l’aspetto fisico.

- Dal punto di vista anagrafico, i più colpiti sono in particolare preadolescenti e giovani adolescenti: nella fascia d’età 11-16 anni, mediamente il 22% del campione ne è stato vittima negli ultimi mesi.

 

Successivamente il progetto “RispettAMI” entra nella fase più operativa, offrendo un concreto contributo agli studenti, sia incontrandoli fisicamente nelle scuole, sia sensibilizzandoli attraverso una campagna di comunicazione online.

 

È prevista un’attività iniziale di formazione all’interno di due scuole pilota, che coinvolge circa 500 alunni, articolata in diverse sessioni di training e finalizzata a sensibilizzare docenti e studenti sul tema del bullismo. Questi ultimi diventeranno Ambassador di una campagna di comunicazione online che prevede di raggiungere almeno mezzo milione di adolescenti su Skuola.net e sui rispettivi canali social, realizzata a partire proprio dagli incontri nelle scuole.

 

Durante la fase formativa, Citroën Ami-100% ëlectric arriva fisicamente nelle scuole coinvolte nel progetto “RispettAMI”, personalizzata con grafiche specifiche.

Con le sue forme audaci, originali e colorate, Citroën Ami-100% ëlectric porta una ventata di simpatia, di solidarietà nel trattare una tematica sensibile in una fase così delicata come quella dell’adolescenza. Studenti e docenti avranno inoltre l’opportunità di approfondire le tematiche legate alla sostenibilità ambientale, scoprendo da vicino questo oggetto di mobilità elettrica innovativo, simpatico, moderno e accessibile.

L’intera fase formativa è realizzata da Skuola.net in collaborazione con “Mabasta” (Movimento Anti Bullismo Animato da Studenti Adolescenti), un'associazione studentesca nata nel 2016 e successivamente trasformatasi in una onlus, che ha sviluppato un originale e peculiare modello di contrasto al bullismo nelle scuole attraverso il coinvolgimento dell’intero gruppo classe - docenti inclusi - formati mediante giovani peer educator.

 

Per potenziare la rete di ascolto e favorire l’emersione dei casi, all’interno delle scuole coinvolte nel progetto “RispettAMI”, verrà posizionata una “AMICallBox”, ovvero una vera e propria cassetta delle lettere con grafica personalizzata, al cui interno gli alunni potranno inserire le proprie segnalazioni anonime, accessibili esclusivamente dai docenti partecipanti al progetto. Inoltre, una versione digitale della “AMICAllBox” sarà disponibile online su una piattaforma dedicata, con l’obiettivo di potenziare la rete di ascolto e raccogliere le segnalazioni, in modo da fornire una continua attività di monitoring e di supporto in tempo reale.