Covid-19 | Siamo vicini a voi per ripartire insieme. Scopri di più sui servizi disponibili.

Scopri di più

Visita Citroën Business tra secondi
800x400-wrc-turquie_news_625x400.329650

Rally di Turchia

12 - 15 SETTEMBRE

Le C3 WRC di Sébastien Ogier – Julien Ingrassia e Esapekka Lappi Janne Ferm, con un’eccellente prestazione per affidabilità e competitività, siglano in Turchia una strepitosa doppietta, che piazza Ogier e Ingrassia di nuovo in corsa per il titolo mondiale.

 

 

CLASSIFICA FINALE PROVVISORIA

1. Ogier / Ingrassia (Citroën C3 WRC) 3h50’12’’12. Lappi / Ferm (Citroën C3 WRC) +34’’73. Mikkelsen / Jaeger (Hyundai i20 WRC) +1’04’’5

 

CAMPIONATO DEL MONDO PILOTI

1. Ott Tänak – 210 punti2. Sébastien Ogier – 193 punti3. Esapekka Lappi – 80 punti

 

CAMPIONATO DEL MONDO COSTRUTTORI

1. Hyundai WRT – 314 punti2. Toyota Gazoo Racing – 295 punti3. Citroën Total WRT – 259 punti

RALLY DI TURCHIA, TEMPI FORTI

 

La tattica del Citroën Total World Rally Team per i 38,62 chilometri da percorrere oggi era chiara: Esapekka Lappi e Janne Ferm avevano il compito di mantenere il ritmo giusto per non farsi sorprendere, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia dovevano confermare le note nella Marmaris (7,05 km), prima speciale del giorno e, al secondo passaggio, teatro della Power Stage e conservare gli pneumatici nelle due prove successive, per poter dare il massimo nell’ultima crono e ottenere l’attribuzione dei punti bonus. Gli equipaggi Citroën hanno seguito i piani stabiliti e siglato la doppietta, mentre Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno conquistato tre punti supplementari grazie a un terzo tempo.

Questa doppietta, la prima per il Citroën Total World Rally Team dal Rally d'Argentina del 2015, segna la terza vittoria del team Citroën in questa stagione, dopo Monte Carlo e Messico, e il nono e decimo podio dell'anno. Ufficializza anche il suo ritorno negli avamposti con una C3 WRC esemplare per velocità e affidabilità, mostrando la sua determinazione a dare il tutto per tutto per il campionato. Lo dimostra l'eccellente operazione di Sébastien Ogier e Julien Ingrassia, che risalgono al 2° posto della classifica provvisoria, a soli diciassette punti dal leader, con ancora novanta punti da attribuire nelle ultime tre gare della stagione.

Sébastien e Julien, partiti terzi venerdì, sono stati purtroppo rallentati subito da una foratura a sei chilometri dall'arrivo della prima PS. Sono poi risaliti in terza posizione nella speciale successiva, e concluso la giornata al secondo posto, a 17’’7 dai compagni di squadra, grazie anche a due terzi tempi consecutivi. La scelta degli pneumatici, particolarmente audace per le alte temperature (3 Michelin a mescola media e 2 a mescola dura) alla ripresa, il giorno successivo, ha permesso loro si siglare il primo scratch del week-end nella Yesilbelde (33 km) e distaccarsi così di un minuto dagli equipaggi avversari. Per conservare il risultato conquistato, hanno mantenuto il loro ritmo limitando i rischi e si sono aggiudicati nuovamente il miglior tempo al secondo passaggio nella Yesilbelde, portandosi in testa. Questo ha consentito loro di partire oggi ben posizionati per concretizzare il terzo successo con la loro C3 WRC; una performance che decreta il loro settimo podio del 2019.

Nella prima giornata, Esapekka Lappi e Janne Ferm hanno sfruttato al meglio la loro nona posizione in partenza, siglando nella PS un secondo miglior tempo. Nella crono successiva si sono poi portati in testa grazie al loro primo scratch del week-end! I finlandesi del team Citroën, molto concentrati e a loro agio a bordo di una C3 WRC impeccabile, si sono rivelati eccezionali, nonostante l'ordine di partenza penalizzante su alcuni tratti del venerdì pomeriggio e un set di pneumatici scarsamente adatto ad affrontare la comparsa della pioggia. Hanno poi siglato due migliori tempi, fino a quando un leggero calo del motore nella PS 12 li ha costretti a cedere il comando ai compagni di squadra. Il contrattempo non ha tuttavia impedito loro di affrontare la giornata finale in buona posizione e conquistare il terzo podio della stagione, dopo il 2° posto di Svezia e Finlandia.

Top