Visita Citroën Business tra secondi
LE_C3_WRC_PRONTE_ALLA_SFIDA_DEL_RALLY

Le C3 WRC pronte alla sfida del Rally di Germania

Il Rally di Germania, decima prova del calendario WRC che segna il ritorno sull’asfalto, vedrà gli equipaggi di Citroën Total World Rally Team, composti da Sébastien Ogier – Julien Ingrassia e Esapekka Lappi – Janne Ferm, misurarsi in una prova dai molteplici aspetti


Con un podio all’attivo nella loro primissima partecipazione in questa tappa del WRC, terzi nel 2010 a bordo di una C4, una prima vittoria ottenuta l’anno successivo, sempre con il team Citroën, e due altri successi conquistati in seguito, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno sempre dimostrato una vera predisposizione per questo rally in cui la loro capacità di leggere la strada risulta sempre eccellente. È l’unica altra gara totalmente su asfalto dopo la Corsica, e propone una sfida del tutto diversa in cui il team Citroën ha spesso dimostrato la sua bravura (12 vittorie, di cui 11 nel WRC): i sei volte campioni del mondo l’affrontano con la chiara intenzione di riprendere la loro progressione nel campionato.

Esapekka Lappi e Janne Ferm, dopo aver ottenuto un miglior tempo alla loro prima partecipazione a bordo di una WRC nel 2017, sono andati ancora meglio l'anno scorso, conquistando un nuovo scratch e una terza posizione finale. Anche se il rally tedesco è uno dei loro preferiti, questo rimane il loro unico podio sull'asfalto nel WRC. Incoraggiati dalla loro buona performance in Finlandia, dove hanno terminato in seconda posizione, Esapekka e Janne punteranno sulla regolarità per continuare la loro fase positiva, anche se la settima posizione nell'ordine di partenza potrebbe rivelarsi svantaggiosa, soprattutto in caso di pioggia, poiché le strade si coprono di fango con il passare delle vetture.

Citroën Total World Rally Team, con quattro giorni di test effettuati su speciali rappresentative di questa gara, ha eseguito una preparazione minuziosa e costruttiva: il team ha infatti affrontato una vasta gamma di profili stradali beneficiando di un meteo variabile, elemento sempre interessante prima di un evento come questo. Ha anche effettuato gli ultimi controlli sull’upgrade del motore.

 

HANNO DETTO…

Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing

"Dopo la seconda posizione in Finlandia, l’obiettivo è quello di continuare la tendenza positiva anche in questa prova atipica su asfalto conquistando almeno un nuovo podio e, per quanto riguarda Sébastien, ottenere il massimo per il campionato. Dopo la Corsica, abbiamo imparato alcune cose sull’asfalto e abbiamo lavorato per trovare le soluzioni, quindi spero che ritroveremo la vetta della classifica in questa prova che conosciamo bene. In questa occasione, introduciamo anche un’evoluzione sul motore".

 

Sébastien Ogier, Pilota del Citroën Total WRT

"In Germania, su una superficie in cui mi sono sempre trovato bene, voglio fare un buon risultato e smuovere un po’ la tendenza del campionato. Durante i test, abbiamo incontrato condizioni atmosferiche diverse, ed è sempre andata bene. Percorrere la base militare in senso contrario può fare la differenza, anche se negli ultimi anni la gestione degli pneumatici ci ha impedito di attaccare con decisione. Rimane sempre un tratto delicato da affrontare, un po’ come tutto il rally, in cui il rischio di forature è maggiore rispetto al solito a causa dei numerosi cordoli tra le vigne e delle piccole pietre taglienti che affiorano a Baumholder".

Numero di partecipazioni alla prova: 10

Numero di vittorie: 3 (2011, 2015 e 2016)

 

Esapekka Lappi, Pilota del Citroën Total WRT

"Le mie prove di giugno sono state positive. Oltre a una mezza giornata alla base militare, ho effettuato una buona giornata completa con tutti i tipi di profili che troveremo lungo la gara, e mi sono sentito a mio agio al volante della C3 WRC. Però è sempre difficile capire come ci si posiziona rispetto ai concorrenti. Ho anche passato una giornata a Satory per ritrovare i riferimenti tipici dell’asfalto. Ora sono pronto, e credo che su questo tipo di rally insidioso, oltre alla velocità, serva dimostrarsi costanti, considerando la quantità di inconvenienti che inevitabilmente si presentano. Il podio dell’anno scorso me lo ha dimostrato".

Numero di partecipazioni alla prova: 5

Miglior risultato: 3° (2018)

 

NUMERI CHIAVE

  1. speciali per un totale di 344,04 km cronometrati
  2. posto è il miglior risultato della C3 WRC in Germania (2017)
  3. pneumatici Michelin da scegliere tra 32 duri (Pilot Sport H5), 26 morbidi (S6) e 12 pioggia (FW3).
  4. successi consecutivi conquistati da Citroën nel Rally di Germania: dal 2001 al 2006 con Xsara WRC, dal 2007 al 2010 con C4 WRC, e dal 2011 al 2013 con DS3 WRC, Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto l’edizione 2011.

 

PROGRAMMA DEL RALLY DI GERMANIA (GMT+2)

Questa gara viene solitamente presentata come se fossero tre rally in uno: una parte del tracciato prevede speciali, particolarmente strette e tecnicheche attraversano i ripidi pendii dei vigneti della Mosella; un’altra parte prevalentemente inserita nelle campagne, la zona della Saar, intervallata da tornanti; infine, nella giornata di sabato, si passa dalla base militare di Baumholder, la cui pavimentazione in cemento particolarmente abrasivaè molto impegnativa sia per le gomme sia per gli ammortizzatori.

L’edizione 2019 non farà eccezioni, con una prima giornata invariata rispetto al 2018 (101,42 km cronometrati). L’unica differenza sarà l’inversione del senso di marcia delle due PS della base militare di Baumholder. Sono anche state riunite nel secondo giro di sabato, cosa che dovrebbe permettere di scegliere regolazioni più adatte per ognuno dei diversi terreni previsti per il mattino e per il pomeriggio. In ogni caso, questa giornata di ben 157,92 km cronometrati sarà la sfida più grande di tutto il week end. La domenica comunque non sarà semplice, con due passaggi nella lunga crono di Grafschaft (28,06 km) e con tutte le difficoltà tipiche dei vigneti della Mosella, mentre Dhrontal, l’altra PS, torna alla stessa configurazione del 2016.

Il meteo ha spesso giocato un ruolo fondamentale in questa gara estiva, soprattutto a causa della sua variazione molto rapida, e dei temporali che possono essere anche molto localizzati, e nel cui caso la scelta degli pneumatici può rivelarsi determinante. In tali condizioni, le strade sporcate dal passaggio di mezzi agricoli, possono diventare velocemente molto scivolose, con un livello di grip molto variabile e difficile da gestire.

 

GIOVEDÌ 22 AGOSTO

10h00: Shakedown St. Wendeler Land (5,20 km)

18h45: Partenza del Rally (Bostalsee)

19h08: PS 1 – St. Wendeler Land (5,20 km)

19h38: Parco chiuso

 

VENERDÌ 23 AGOSTO

09h00: Partenza e assistenza A (Bostalsee – 15’)

10h14: PS 2 – Stein und Wein 1 (19,44 km)

11h08: PS 3 – Mittelmosel 1 (22,00 km)

12h43: PS 4 – Wadern-Weiskirchen 1 (9,27 km)

14h03: Assistenza B (Bostalsee – 40’)

15h42: PS 5 – Stein und Wein 2 (19,44 km)

16h36: PS 6 – Mittelmosel 2 (22,00 km)

18h11: PS 7 – Wadern-Weiskirchen 2 (9,27 km)

19h11: Flexi service C (Bostalsee – 48')

 

SABATO 24 AGOSTO

07h15: Partenza e assistenza D (Bostalsee – 15')

08h09: PS 8 – Freisen 1 (14,78 km)

09h12: PS 9 – Römerstrasse 1 (12,28 km)

11h09: PS 10 – Freisen 2 (14,78 km)

12h12: PS 11 – Römerstrasse 2 (12,28 km)

13h31: Assistenza E (Bostalsee – 40')

15h08: PS 12 – Arena Panzerplatte 1 (10,73 km)

15h46: PS 13 – Panzerplatte 1 (41,17 km)

17h41: Assistenza F (Bostalsee – 15’)

18h53: PS 14 – Arena Panzerplatte 2 (10,73 km)

19h31: PS 15 – Panzerplatte 2 (41,17 km)

21h06: Flexi service G (Bostalsee – 48’)

 

DOMENICA 25 AGOSTO

06h20: Partenza e assistenza H (Bostalsee – 15’)

07h46: PS 16 – Grafschaft 1 (28,06 km)

09h41: PS 17 – Dhrontal 1 (11,69 km)

10h10: PS 18 – Grafschaft 2 (28,06 km)

12h18: PS 19 – Dhrontal 2 (11,69 km)

13h23: Assistenza I (Bostalsee – 10’

14h00: Podio

Top