Visita Citroën Business tra secondi
C3 WRC

Breen con la C3 WRC in Estonia, in vista della Finlandia

Citroën Total Abu Dhabi WRT approfitta della pausa estiva prevista dal calendario del Mondiale Rally per schierare la C3 WRC di Craig Breen–Scott Martin al Rally d’Estonia. Pur non essendo valida per il Mondiale, questa prova ha lo scopo di preparare il Rally dei 1000 Laghi, grazie alle sue caratteristiche simili a quelle che si incontreranno in Finlandia.


Mentre le speciali del Rally di Sardegna, ultima prova disputata del WRC, hanno registrato una velocità media di 115 km/h, in Finlandia (26-29 luglio) la media supererà spesso i 130 orari. Gli equipaggi dovranno anche affrontare una serie continua di salti su dossi anche importanti, raramente su rettilineo. Per questo motivo, Citroën Total Abu Dhabi WRT ha scelto di iscrivere Craig Breen a una corsa non inclusa nel Mondiale, il Rally d’Estonia, in modo da preparare al meglio la sfida decisamente atipica che lo attende a fine luglio nella zona di Jyväskylä. Altrettanto famosa per le sue strade super veloci, questa prova permetterà al pilota irlandese di riabituarsi alle alte velocità a bordo della C3 WRC, al paesaggio che scorre veloce e alla guida incredibilmente precisa richiesta in questo appuntamento. Soprattutto perché in Finlandia, dove ha ottenuto il primo podio mondiale nel 2016 (3°), Craig vorrà fare un’ottima figura. Questa prova fornirà anche un feedback aggiuntivo da integrare alle informazioni acquisite nel corso dei test. Disputato non lontano da Tartu, nel sud-est del Paese, il rally sarà una sorta di prova generale per la Finlandia, al fianco di altri piloti schierati nel WRC, e vedrà Craig Breen e Scott Martin percorrere 146,04 km suddivisi in sedici crono.

HANNO DETTO

Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing

«Lo scopo di quest’operazione è mettere Craig nelle migliori condizioni possibili per affrontare il Rally di Finlandia. Sarà anche molto utile da un punto di vista tecnico, perché fornirà informazioni complementari alla classica sessione di prove, in quanto affronterà una varietà maggiore di strade.

Inoltre, quando si guida in condizioni di gara reali, con le note, si acquisiscono altre informazioni rispetto a quelle dei test, dove il pilota impara velocemente le strade a memoria».

Craig Breen

«Sarà la terza volta che affronterò questa prova, dopo il 2011 e il 2015, e anche se le speciali sembrano essere cambiate parecchio, questa partecipazione rappresenta un’ottima occasione per prepararmi al Rally di Finlandia. Le strade estremamente veloci, a volte più veloci persino della Finlandia, mi permetteranno di riabituarmi alle alte velocità, e di trovare il ritmo giusto per l’appuntamento di Jyväskylä a fine luglio».

Top