Utilizziamo i cookie, anche di terze parti,  per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito e per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati dal sito ed eventualmente disabilitarli clicca qui. Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Desideri provare un modello?

Compila il formulario qui sotto e seleziona il modello d’interesse verrai contattato da un consulente commerciale.

Chiudi
Desideri ricevere una brochure?

Compila il formulario qui sotto e seleziona il modello d’interesse. Riceverei al tuo indirizzo e-mail la brochure desiderata.

Chiudi
Desideri ricevere un’offerta commerciale?

Compila il formulario qui sotto e seleziona il modello d’interesse. Verrai contattato da un consulente commerciale del Concessionario che hai scelto.

Chiudi
rally argentina

UN RALLY D’ENDURANCE IN ARGENTINA

A sette settimane dal Rally del Messico, il Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team traversa di nuovo l’Atlantico per la quarta manche del calendario mondiale in Argentina. Per la prima volta nel 2015 in partenza saranno schierate tre DS 3 WRC.

  • Con prove speciali di oltre cinquanta chilometri, solamente quattro crono copriranno circa i due terzi del totale del Rally d’Argentina.
  • Una proficua sessione di prove ha permesso al Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team di preparare l’appuntamento, che richiederà sprint e resistenza.
  • Mads Østberg/Jonas Andersson, Kris Meeke/Paul Nagle e Khalid Al Qassimi/Chris Patterson saranno a bordo delle tre DS 3 WRC, insieme alla DS 3 R5 schierata per Stéphane Lefebvre e Stéphane Prévot.

A sette settimane dal Rally del Messico, il Citroën Total Abu Dhabi World Rally Team traversa di nuovo l’Atlantico per la quarta manche del calendario mondiale in Argentina. Per la prima volta nel 2015 in partenza saranno schierate tre DS 3 WRC.

A Mads Østberg e Kris Meeke si aggiunge Khalid Al Qassimi, il pilota d’Abu Dhabi che punta al secondo posto del Campionato del Medio Oriente.

Al ritorno dal Messico il team tecnico ha potuto preparare le tre DS 3 WRC e la seconda parte dell’anno. Una serie di prove si è svolta in Portogallo, con migliorie apportate in collaborazione con Michelin per le manche su asfalto della seconda metà della stagione.

Il percorso, in parte modificato, si articola su quattro speciali di oltre cinquanta chilometri. Inoltre il nuovo regolamento impedisce agli equipaggi di ricevere informazioni sulle loro prestazioni durante la prova.

Secondi al Rally del Messico con la loro DS 3 WRC, Mads Østberg e Jonas Andersson sbarcano in Argentina con obiettivi ambiziosi. Per la loro quinta partecipazione sperano di ritrovare il feeling di marzo e fare il pieno di punti. Nel 2012 la prova era stata superata con successo, con un podio dietro a due DS 3 WRC.

Kris Meeke e Paul Nagle, in cerca di un primo risultato significativo dall’inizio dell’anno, tornano in Argentina con voglia di vincere. Sostenuti dal team nove volte vincitore a Villa Carlos Paz, disputeranno la seconda manche mondiale su questo terreno. Nel 2014 avevano già conquistato un podio con la DS 3 WRC.

Stéphane Lefebvre, sempre insieme a Stéphane Prévot, continuerà a fare esperienza nelle prove del Campionato del Mondo, per la prima volta in questa prova al volante di una DS 3 R5, senza segnare punti perché il Rally d’Argentina non è inserito nel suo calendario WRC2.

La competizione farà da sfondo alla partecipazione degli equipaggi a operazioni di comunicazione, organizzate per lanciare il marchio DS in Argentina.

HANNO DETTO

Yves Matton (Direttore di Citroën Racing) : «Le sette settimane di interruzione cambiano il ritmo del Campionato del Mondo Rally. Il nostro planning sarà quindi un po’ diverso, con una logistica particolare. Avere più tempo oggi facilita la sequenza delle prove e ci permette di anticipare le esigenze future. I nostri piloti hanno potuto riposare e tornano con una grande voglia di gareggiare! Abbiamo lavorato con Kris Meeke per identificare i punti da migliorare. Affronterà con spirito nuovo il Rally d’Argentina, per evitare gli errori che gli sono costati i risultati a inizio stagione. La maggiore serenità in preparazione gli sarà d’aiuto per tagliare il traguardo senza errori. Mads Østberg vive un periodo positivo, con l’entusiasmo e la grinta che servono.  Sappiamo che non vede l’ora di mettersi al volante!»

Mads Østberg: «L’eccellente risultato in Messico è stato seguito da un lungo periodo di fermo di sette settimane tra due rally, quasi come lo stop invernale per il periodo natalizio! Sono impaziente quindi di rimettermi alla guida della DS 3 WRC. Dopo il Messico abbiamo fatto delle buone prove, e ho potuto lavorare sulle nuove specificità della versione 2015 della DS 3. In Argentina adotterò la stessa strategia del Messico. E’ necessario avere una cadenza regolare e veloce sin dalla partenza e mantenerla. L’obiettivo è continuare a segnare punti.»

Kris Meeke : «Ho approfittato di questa piccola pausa per vedere le cose da un’altra angolazione, e arrivare in Argentina con uno stato d’animo nuovo. Il percorso è modificato per due terzi, quindi l’esperienza non è determinante. L’anno scorso ero stato performante sin dalla partenza, e la prova mi era piaciuta. Il contesto non è molto diverso in questa nuova edizione. So cosa devo fare: solo guidare e non fare errori. Questo è il ritmo giusto.»

Khalid Al Qassimi: «Non vedo l’ora di partire per il mio primo rally mondiale della stagione. Il Rally d’Argentina è completamente nuovo per me. Naturalmente su terra mi sento più a mio agio, ma dovrò lavorare molto sulle note e riabituarmi all’auto, dopo sei mesi che non guido una DS 3 WRC. Non dobbiamo dimenticare che adesso è equipaggiata di palette al volante per cambiare le marce, e mi devo abituare prima possibile.»

DUE TERZI DEL RALLY IN QUATTRO SPECIALI

L’edizione 2015 del Rally d’Argentina prevede modifiche all’itinerario. Inizierà con una super speciale tracciata nella città di Merlo, nella provincia di San Luis, prima di tornare nelle valli ormai familiari di Punilla e Traslasierra, con un percorso in parte modificato.

Lo shakedown, con i 4,59 chilometri tra Villa Garcia e Cabalango è programmato per il mercoledì pomeriggio, tra le 15.00 e le 18.30, con la tradizionale conferenza stampa alle 19.00 (GMT -3). Gli equipaggi lasceranno il parco assistenza di Villa Carlos Paz giovedì alle 13.45 per un lungo tratto di oltre 230 chilometri. La prima speciale di 2,68 chilometri sarà tracciata nella città di Merlo a partire dalle 19.00. Ritorno a Villa Carlos Paz a fine giornata. Venerdì partenza alle 6.30 per la prima speciale di endurance del rally, disputata in senso opposto rispetto a quello abituale, Agua de Oro/Ascochinga (51,99 km). Questo servirà a stabilire una prima classifica prima di Villa Bustos / Tanti (20,31 km), crono sconosciuta ai più giovani. Dopo trenta minuti di assistenza la tranche sarà ripetuta nel pomeriggio, con un passaggio nella super speciale di Fernet Branca (6,04 km) trasmessa in televisione.

Sabato il copione sarà sostanzialmente identico. Alla Capilla del Monte/San Marcos (23,10 km), seguirà la San Marcos/Characato (56,77 km); il percorso sarà esattamente identico nel pomeriggio, dopo l’assistenza.

La parte finale della gara sarà sempre più uno sprint. Si percorreranno solo due giri nel El Condor/Copina (16,32 km), senza assistenza, con i punti bonus della Power Stage da segnare prima della conclusione del rally, nel primissimo pomeriggio a Carlos Paz.

Desideri provare un modello?

Compila il formulario qui sotto e seleziona il modello d’interesse verrai contattato da un consulente commerciale.

Chiudi
Desideri ricevere una brochure?

Compila il formulario qui sotto e seleziona il modello d’interesse. Riceverei al tuo indirizzo e-mail la brochure desiderata.

Chiudi
Desideri ricevere un’offerta commerciale?

Compila il formulario qui sotto e seleziona il modello d’interesse. Verrai contattato da un consulente commerciale del Concessionario che hai scelto.

Chiudi
Top